28 aprile 2011

L'anello svizzero

Un itinerario da fare almeno una volta l'anno, tanto è bello e intenso. Sei passi con nomi e altitudini che non si scordano facilmente: Susten, Grimsel, Furka, San Gottardo, Oberalp e Novena. Quest'ultimo è anche il valico più elevato della Svizzera. Sosta consigliata ad Andermatt, per una notte di riposo a 1.400 metri.

6 commenti:

  1. porcorso meraviglioso personalmente l'o fatto in ottima compagnia con un tempo impietoso ma e' stato bellissimo. buon viaggio

    RispondiElimina
  2. Chi non c'è stato non riesce a capire cosa si prova a percorrere quei tornanti, deve solo mettersi in sella e far parte dell'esperianza!
    Massimo

    RispondiElimina
  3. Fatto l'anno scorso, all'interno di uno dei miei giri infernali: 2600 chilometri in quattro giorni. dalla Route des Grandes Alpes a Bolzano.

    Non mi ricordo una mazza perché fu troppo anche per me, soprattutto dal punto di vista del "vedere"... ma gli stambecchi e le marmotte ai bordi della strada sui tornanti del Grimsel si dimenticano male... :-)

    Mi propongo di rifarlo con più calma, questo giro!

    RispondiElimina
  4. Giro leggendario, lo rifaccio ogni anno. Personalmente lo chiudo con Neufenenpass e Simplonpass (Novena e Sempione).

    RispondiElimina
  5. Bello, attenzione alle condizioni meteorologiche, può capitare di trovare la neve ain pieno luglio !,

    RispondiElimina
  6. ..comunque ad Andermatt fa sempre un tempaccio :(

    RispondiElimina