15 luglio 2014

12.000 km di Transiberiana


A Gianclaudio Aiossa piacciono le sfide, come percorrere in solitaria l’intera via nord-asiatica in sole 2 settimane in sella ad una Yamaha MT-09 in variante Street-Motard. Più di 12.000km, a scopo benefico, per il long rider 32enne di Caserta, ma residente in Calabria da cui aveva già affrontato nel 2012 “da Reggio Calabria a Capo Nord in 56 ore su Super Ténéré 1200”.


La partenza dalla sede di Yamaha Motor Italia in Brianza risale a ieri, per ad arrivare a Vladivostok, sul Mar del Giappone. La MT-09 Street Rally comprende una serie di componenti speciali che la rendono ancora più estrema: la tabella porta numero frontale integrata con i paramani, il piccolo becco sotto il faro, la cover maggiorata per le prese d’aria laterali, il porta numero laterali e le piccole carenature ai lati del carter motore, insieme alla sella piatta e rialzata e le pedane d’ispirazione off-road.


Nel corso dei prossimi quattordici giorni Aiossa metterà a dura prova le doti della tre cilindri da 847 cm3. portando la Street Rally per esattamente 12.188 km con una media giornaliera di 940 km su percorsi stradali spesso dissestati ed irregolari (con alcuni tratti di totale sterrato) attraverso una delle mete più ambite dai viaggiatori a 2 e 4 ruote di tutto il mondo, e storica via di comunicazione che dall’Europa all’Asia accompagna la Russia, una delle nazioni più grandi al mondo. Il tutto senza alcuna protezione aerodinamica sulla moto, in condizioni climatiche parecchio diverse, superando 7 paesi e 7 diversi fusi orari, per 13 tappe complessive di cui due europee ed undici russe.


Il compito del nuovo record che tenterà Aiossa avrà anche uno scopo benefico: grazie all’Associazione Onlus “Insieme per l’infanzia” ed alcuni sponsor, sarà possibile supportare il progetto “Friends & Bikers for Africa”, attraverso il quale verrà realizzato un pozzo d'acqua a favore dei paesi più poveri e bisognosi del continente africano.


Le emozioni di questo viaggio verranno costantemente raccontate da Aiossa tramite 'youposition' sulla bacheca Facebook della pagina “Le strade italiane più belle da percorrere in moto”.


Nessun commento:

Posta un commento